Traslocare in sicurezza

Questo è il tuo obiettivo fondamentale: vuoi traslocare in sicurezza. Non mancano altri obiettivi come, ad esempio, la velocità e l’attenzione nei confronti dei pacchi. Perché vuoi cambiare casa ma anche avere tutto ciò che ti appartiene. Compreso quel servizio di piatti così delicato e i bicchieri di cristallo. Meglio evitare brutte sorprese quando apri le confezioni imballate, vero Ecco perché hai posto grande attenzione a tutto. Quali sono i passaggi essenziali per garantire un trasporto garantito e un trasloco privo di incidenti? Se ti rivolgi a un’azienda professionista e con grande esperienza puoi ottenere una buona base di partenza. Lavorare con esperti fa sempre la differenza. Ma una parte tocca anche a te se vuoi traslocare in sicurezza. Da dove iniziare il percorso Da leggere: come imballare i piatti della cucina Muoviti sempre con il giusto anticipo Sai qual è la fonte dei grandi errori? La fretta. Può sembrare un consiglio banale ma la verità è semplice: se vuoi traslocare in sicurezza (quindi senza dimenticare passaggi decisivi e perdere oggetti importanti o preziosi) devi anticipare tutti gli step. Crea una scaletta dei passaggi essenziali e definisci dei tempi utili per svolgere tutte le attività con la dovuta calma.

Debbo muovermi in anticipo per una buona organizzazione

Un buon suggerimento è quello che debbo muovermi in anticipo per una buona organizzazione  Due mesi prima: avvisa il proprietario che stai per lasciare casa e chiedi giorni di permesso al lavoro. Un mese e mezzo: acquista le scatole di cartone e il materiale per l’imballaggio. Un mese prima: deposito mobili, organizza documenti di casa Due settimane: sbrina il freezer, cambia residenza al comune. La lista delle cose da fare prima di lasciare casa o l’ufficio è infinita. O comunque molto lunga. E non puoi svolgere tutte le operazioni in tempi minimi, con gli impegni quotidiani da portare a termine e la confusione del trasloco che rovina tutto. Senza esclusioni Il planning serve proprio a questo: organizza i tempi delle operazioni da svolgere e segui il ritmo senza procrastinare. Rimandare gli impegni è il primo passo verso un accumulo dei lavori da svolgere. Con relativa confusione finale che porta all’errore.

Debbo acquistare io i cartoni

Un trasloco sicuro dà la possibilità al proprietario di casa di ritrovare tutti gli oggetti sani e salvi. Debbo acquistare io i cartoni  Riordinare non è facile, ma diventa una vera impresa quando devi fare anche la conta degli oggetti rotti. Come evitare questo passaggio traumatico? La prima soluzione: acquista scatole di qualità per il trasloco, a due onde e con rivestimento Kraft. Questo aumenta la resistenza agli urti. Subito dopo assicurati che alle confezioni di qualità corrisponda il giusto materiale per ammortizzare i contraccolpi. Ecco cosa serve: Pluriball Gommapiuma. Carta da imballaggio. Nastro per i pacchi. Corde e spago. A tutto questo si aggiungono forbici e taglierini per concludere il lavoro. Ricorda di gestire senza superficialità la merce da imballare, svuotare la cantina può essere il primo passo per poi arrivare con il giusto ritmo agli oggetti di uso quotidiano. Non il contrario, altrimenti ti ritrovi con una soffitta da svuotare e gli abiti che usi tutti i giorni già nelle scatole chiuse ermeticamente. Non è il massimo, vero Massima cura anche alla gestione dei pacchi nei nuovi spazi. Dopo aver chiuso il collo ricordati di segnare con un pennarello (il gesso può andare via) e a lettere chiare cosa si trova nella scatola e se ci sono oggetti fragili che hanno bisogno di cure.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Traslochi Milano data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)